Blog

30
Gen 2017

Quali sono i vantaggi derivanti da un Texture Analyzer installato in un impianto di produzione?

Nella produzione alimentare, ogni cambiamento d’ingrediente può causare diverse alterazioni delle caratteristiche del prodotto.

Nel settore agro-alimentare la valutazione della consistenza della frutta e verdura, sia sul fresco che sul raccolto già in fase di lavorazione, risulta un parametro fondamentale per individuare il legame tra la struttura di un prodotto e la sua shelf life.

La texture della frutta risulta significativamente diversa da quella della verdura e le tecniche di valutazione disponibili sono molteplici e volgono a definire le caratteristiche sensoriali di consumo comuni, soprattutto per i prodotti freschi ad esempio:

  • Croccantezza
  • Durezza
  • Succosità
  • Resistenza
  • Farinosità
  • Fibrosità

Queste caratteristiche possono essere misurate e confrontate sia durante la produzione che durante la lavorazione in modo da rilevare le variazioni di struttura.

Attraverso i test condotti con TMS Pro, uno tra i modelli di analizzatori di texture della Food Technology Corporation, è dunque possibile sostituire la valutazione sensoriale di consistenza dell’uomo, con un valore numerico oggettivo che assicura la consistenza nella qualità di un prodotto e garantisce che quest’ultimo abbia successo sul mercato.

Vantaggi per il controllo qualità e per la produzione:

  • Ottimizzazione di miscelazioni esistenti
  • Creazione di nuovi prodotti con la consistenza desiderata
  • Rispetto delle normative vigenti
  • Misura della capacità di carico, robustezza dei prodotti
  • Brand awareness attraverso prodotti affidabili
  • Controllo qualità efficiente

Esempio di applicazione: frutta e verdura, seguono video:

https://www.foodtechcorp.com/ftc-tv/fruit-crispnessripeness

https://www.foodtechcorp.com/ftc-tv/pickle-crunchiness

Tags are not defined